10 incredibili paesaggi astratti di Gerco de Ruijter


Pattern astratti immortalati da Gerco de Ruijter con una fotocamera “volante” fissata a un aquilone alto nel cielo

Ci spiazzano e sorprendono le immagini di Gerco de Ruijter perchè a un primo impatto non capiamo cosa stiamo guardando e pensiamo che siano quadri astratti piuttosto che foto.
In realtà Gerco de Ruijter è un fotografo paesaggista olandese con una tecnica davvero particolare.
La sua macchina fotografica analogica, a pellicola e con un obiettivo grandangolare si libra nel cielo attaccata a un aquilone a circa 50 metri di altezza dal suolo. Quando il fotografo pensa che stia sorvolando qualcosa di interessante, la aziona con un telecomando e scatta l’immagine.
La sua fotografia aerea è anomala perchè lasciando che la sua fotocamera sia trasportata dal vento, lascia al caso l’inquadratura delle sue foto aeree. Il fotografo non sa cos’ha inquadrato e aspetta che il risultato lo sorprenda… e che sorprenda anche noi!

gerco-de-ruijter

Pattern, ritmi ricorrenti, texture, tutte cose che dalla prospettiva umana non vedremmo mai ma che, attraverso la vista a volo d’uccello, trasformano il paesaggio in qualcosa di nuovo e straordinario che muta costantemente anche a seconda delle ore del giorno e del trascorrere delle stagioni.
Il taglio dell’inquadratura, quasi sempre rigorosamente quadrato e la composizione perfettamente geometrica associata alla mancanza di scala prospettica e punti di riferimento dimensionali ci impediscono di capire se quello che stiamo guardando è infinitamente grande o infinitamente piccolo, se è naturale o astratto, con un effetto decisamente spiazzante.

gerco-de-ruijter-aerial-photography-8

Gerco de Ruijter è sempre alla ricerca di luoghi interessanti in cui la natura sia fortemente caratterizzata. Paesaggi il più possibile incontaminati e liberi da ogni presenza umana come in New Mexico o in Islanda o al contrario paesaggi dove la mano dell’uomo ha portato pesanti mutamenti come a Dubai o in Olanda dove la presenza di un ritmo regolare delle piantumazioni o gli enormi teli di plastica usati dai contadini per proteggere dal freddo le coltivazioni sono i protagonisti della sua ultima serie di scatti: “Undiscover“.

gerco-de-ruijter-aerial-photography-10

gerco-de-ruijter-aerial-photography-13

gerco-de-ruijter-aerial-photography-12

gerco-de-ruijter-aerial-photography-1

gerco-de-ruijter-aerial-photography-2

gerco-de-ruijter-aerial-photography-5

gerco-de-ruijter-aerial-photography-11