Alexa Meade, l’inganno percettivo dei quadri viventi


Alexa Meade è un’artista americana che ha invertito il concetto di trompe l’oeil: invece di rendere l’illusione della tridimensionalità su una superficie bidimensionale, rende l’illusione della bidimensionalità dipingendo sui corpi

A differenza di tanti artisti che cercano di infrangere la barriera fra realtà e finzione pittorica attraverso la tecnica dell’iperrealismo, Alexa Meade adotta il processo inverso: dalla realtà all’illusione e ritorno.
Il suo progetto è un vero e proprio inganno della percezione perchè quelli che stiamo guardando non sono quadri bensì fotografie di persone ricoperte di vernice acrilica, devi veri e propri quadri viventi!
Alexa Meade utilizza colori acrilici direttamente sulla pelle, sugli abiti, sui capelli dei suoi modelli ma anche sugli oggetti di contorno e sulle pareti che formano la scena. La cosa incredibile è il modo in cui riesce a trasformare persone e oggetti reali e tridimensionali in immagini bidimensionali utilizzando una tecnica che lascia i segni del pennello come nella pittura tradizionale in modo tale che la scena sembri un quadro 3D da qualunque angolazione la si guardi.

alexa meade quadri 3D su persone vere

Alexa Meade e i suoi incredibili quadri 3D dipinti su persone in carne ed ossa!

Come molti artisti di talento Alexa Meade non ha ricevuto un’istruzione specifica in campo artistico, anzi, è laureata in scienze politiche. Eppure è riuscita a trovare una forma di espressione artistica assolutamente originale e personale.
Come lei stessa racconta:

“Essenzialmente la mia arte imita la vita. Per esempio con Portrait of a Self-Portrait tu stai guardando contemporaneamente un mio autoritratto, una foto che ho scattato a me stessa e la mia persona in carne ed ossa.”

L’incongruenza fra illusione e realtà si fa evidente solo guardando questi quadri viventi negli occhi e accorgendosi che sono persone reali: allora si avverte un moto di disagio, di scollamento percettivo.
Il suo è un progetto in cui si fondono diversi mezzi di espressione artistica: pittura, installazione, fotografia e video perchè Alexa Meade fotografa e riprende tutte le fasi della lavorazione. Per realizzare questi dipinti viventi tridimensionali, ci possono volere dalle due ore in su, a seconda della complessità della scena ma comunque il lavoro va finito nell’arco di una giornata dal momento che come tela si utilizzano delle persone: sicuramente una sfida in più per Alexa Meade!

I quadri viventi di Alexa Meade ingannano la nostra percezione

alexa meade quadri 3D

quadri 3D di alexa meade

alexa meade uomo come quadro 3d

alexa meade natura morta

alexa meade quadro 3D