Friendly Alien, architettura contemporanea nel cuore di Graz

architettura contemporanea a graz

In un’antica città ricca di storia non ti aspetteresti esempi troppo audaci di architettura contemporanea, invece la Kunsthaus, anche detta “Friendly Alien” è diventata il simbolo di una Graz moderna e in fermento

Graz è una città antichissima e la sua architettura è costellata di splendidi edifici di diversi periodi, dal gotico al rinascimento, dal barocco al liberty; il centro storico di Graz è patrimonio dell’umanità tutelato dal’Unesco eppure gli austriaci non hanno paura dell’architettura contemporanea.
L’esempio più eclatante è la Kunsthaus, un’enorme costruzione biomorfa, dall’aspetto di un dinosauro, di un alieno o di una massa gelatinosa. Qualunque cosa vi sembri, gli abitanti di Graz l’hanno ribattezzata “Friendly Alien” perchè la bolla blu della Kunsthaus è davvero sorprendente in quel contesto.

kunsthaus graz cook fournier

Sorta sulle rive del fiume Mur e progettata dalle archistar britanniche Peter Cook e Colin Fournier, è stata realizzata in soli tre anni, pronta per essere inaugurata nel 2003 quando Graz fu nominata Capitale Europea della Cultura.
L’edificio a forma di bolla, ospita mostre ed eventi di arte contemporanea ed è coperto da un rivestimento esterno di 1.300 elementi di plexiglas tutti diversi fra loro creati grazie all’impiego di Rhino in fase di progetttazione e modellazione 3D per consentire ritagliare perfettamente i diversi elementi.
Il tetto è movimentato da una serie di coni tronchi che catturano la luce verso l’interno, tutti rivolti a nord tranne uno orientato ad est per inquadrare il simbolo storico della città la  Torre dell’Orologio (Uhrturm).

kunsthaus graz bix facade

La sera invece la facciata si illumina e si anima con immagini controllate digitalmente. Nello spazio fra i pannelli e la struttura in acciaio risiede infatti il sistema di illuminazione BIX (Big Pixels). I 900 mq di superficie esterna dell’edificio sono punteggiati da 430 anelli di luce che possono variare la loro intensità luminosa da 0 a 100% e che fungono da unità di disegno. Sulla facciata quindi possono apparire immagini, sequenze animate e testi come su un mega schermo urbano.

La Kunsthaus pur essendo totalmente estranea alla tipica architettura austriaca, si inserisce in modo organico nel contesto urbano fondendosi nella moltitudine di tetti rossi in una convivenza non solo pacifica ma anche rigeneratrice, rinnovando l’aspetto e lo spirito della città, rendendola effervescente di vita culturale e all’avanguardia nell’architettura contemporanea, evitando che, come tante città d’arte in Europa (ein Italia), possa trasformarsi in una città-museo!

kunsthaus graz architettura contemporanea

kunsthaus - architettura contemporanea a graz