Design nordico: lo stile scandinavo conquista l’Italia

design nordico stile scandinavo

Legno naturale, forme funzionali e lineari, colori delicati e tocchi di nero… ecco le caratteristiche del design nordico che in casa contribuisce a creare un’atmosfera accogliente e rilassante

Se mettiamo insieme i due termini “arredamento” e “scandinavo” molto probabilmente penserete subito al noto megastore svedese che da anni ha messo solide basi in Italia. Acqua! Perché quello di cui parleremo qui, trattando di arredamento e dell’area scandinava, è il design nordico, divenuto negli ultimi tempi una vera e propria tendenza nelle scelte di arredo di molti italiani non solo per la seconda casa (magari quella in montagna) ma anche per la casa di città che, attraverso l’arredamento scandinavo, si ritrova a ricordare paesaggi e geografie di tutt’altra natura.
Complementi d’arredo e soluzioni di design in stile scandinavo si ritrovano facilmente sia nei negozi delle grandi città che online, sui portali di vendita di soluzioni per l’arredamento, relativamente al quale é possibile trovare opinioni e codici sconto, come quelli per Made.com, il noto sito di design per la casa.

design nordico

Ma proviamo a conoscere meglio lo stile scandinavo e il design nordico analizzando innanzitutto i principi cardine che li contraddistinguono ad alto livello. I principi su cui si basa una soluzione d’arredo ispirata al design nordico sono principalmente quattro.

Il primo è la dominanza del legno, fattore forse scontato visto che ci si riferisce alla Scandinavia una delle zone in Europa dove si produce in qualità ed in quantità questo prezioso materiale di costruzione: ok, ma a questo punto la domanda che potrebbe sorgere spontanea è perché si dovrebbe scegliere il legno per una casa italiana? Quattro buoni motivi: è un ottimo isolante, da un bel senso di calore, è un materiale non tossico ed è anche ecologico.

Un altro aspetto dell’arredamento in stile scandinavo è la dominanza del bianco e di colori delicati. Strano per uno stile che si riferisce a Paesi dove le case hanno sempre (esternamente) colori molto scuri; in realtà gli interni di tali case sono molto chiari per l’esigenza di sfruttare la poca luce solare che passa attraverso le finestre soprattutto nella stagione invernale.

casa di design nordico

Ora, con il “terzo principio” dell’arredamento in stile nordico arriva, il colpo di scena. Sì perché se abbiamo appena citato i colori chiari per gli interni, scopriamo ora che lo stile scandinavo prevede  anche qualcosa di nero.
Il motivo? Forse quello di creare qualche contrasto, o forse una scelta dettata dall’esigenza di sfruttare una pietra tipica della Norvegia, l’ardesia, che è per l’appunto di colore nero. Ma dove usare una colorazione così scura? Preferibilmente nei dettagli o nei complementi d’arredo, magari per un vaso o una cornice. Occhio a non esagerare, l’effetto finale potrebbe essere tremendo.

Un quarto ed ultimo principio da rispettare per dare un’impronta nordica all’arredamento di casa è quello di fare attenzione al design. Non sottovalutate infatti la maestria di chi da quelle parti crea soluzioni d’arredo, sono tra i più bravi al mondo e l’esperienza di successo delle varie Ikea & co. lo dimostra.
Forme, colori e anche la collocazione delle varie soluzioni d’arredo, vanno decise come estrema cura ed attenzione. Se infatti si riempie troppo un ambiente con oggetti e mobili di design in legno, il rischio più evidente è quello di trasformare un soggiorno in una specie di cantina. Usate buon senso e buon gusto e vedrete che, senza spendere nemmeno troppo, qualcosa di bello verrà fuori.

arredamento stile scandinavo design nordico

Lascia il tuo commento