La Elbphilharmonie di Amburgo, un nuovo landmark urbano


La Elbphilharmonie, con le sue forme audaci, è destinata a cambiare il panorama urbanistico di Amburgo

La Elbphilharmonie di Amburgo, progettata dal duo di archistar svizzeri Jacques Herzog e Pierre de Meuron è destinata ad essere il nuovo landmark urbano e il nuovo centro della vita sociale, culturale e quotidiana non solo per gli abitanti della città ma per i visitatori provenienti da tutto il mondo.

La Elbphilharmonie di Herzog & De Meuron sorge nel quartiere di Hafen City, sulle rive dell’Elba e si appoggia su un vecchio magazzino portuale, il Kaispeicher A, ancora in uso alla fine del XIX secolo.
La nuova struttura si innalza al di sopra della massiccia base in mattoni con un enorme scintillante elemento in cristallo, dalla cima ondulata e volteggiante, che ricorda le onde del mare e che raggiungerà l’altezza di 110 metri complessivi.
Le facciate della nuova volumetria rivestite di pannelli di vetro ricurvi alcuni dei quali si aprono verso l’esterno, contrastano fortemente con la base in mattoni dall’aspetto solido e compatto e mutano in relazione alle condizioni di luce esterne, ai colori e ai riflessi del cielo e dell’acqua.

All’interno, l’edificio ospiterà una terrazza panoramica, ristoranti, bar e un hotel oltre alla nuova sala da concerto dalla complessa geometria che potrà ospitare fino a 2150 persone e regalerà al pubblico una nuova percezione acustica e visiva della musica.
La Elbphilharmonie sarà inaugurata nella primavera del 2017.