Escher a Roma, la mostra impossibile

mostra escher a roma

In mostra Escher a Roma, al Chiostro del Bramante da sabato 20 settembre fino al 22 febbraio 2015. Un’occasione imperdibile per ammirare dal vivo oltre 150 opere fra litografie, incisioni su legno e mezzetinte del grande incisore e grafico olandese.

Maurits Cornelis Escher è l’artista che più di ogni altro è riuscito a stupire con le sue invenzioni grafiche al limite dell’impossibile. Ora sarà possibile ammirare dal vivo le sue incisioni su legno e le sue litografie grazie alla mostra Escher a Roma dal 20 settembre.
Mano con sfera riflettente, Giorno e notte, Casa di scale, Metamorfosi I, II e III… sono solo alcune delle sue opere, le cosiddétte costruzioni impossibili famosissime e inflazionatissime esposte al Chiostro del Bramante.

mostra escher a roma - metamorfosi I

Escher – Metamorfosi I

L’artista olandese iniziò i suoi studi superiori presso la School for Architecture and Decorative Arts di Haarlem ma lasciò presto l’architettura per dedicarsi alla sua vera passione, la grafica.
Dal 1924 al 1935 si stabilì a Roma e viaggiò in lungo e in largo per lo stivale, rimanendo meravigliato e affascinato dai paesaggi e dall’architettura italiana che influenzarono successivamente tutte le sue opere.
Con la sua inesauribile fantasia, Escher amava giocare con l’architettura, la prospettiva, le costruzioni spaziali impossibili, e le illusioni ottiche. Ma anche con la simmetria, le forme geometriche e le loro graduali trasformazioni, utilizzando però un rigore scientifico e matematico che rende le sue opere visionarie dei veri e propri capolavori d’ingegno e perfezione tecnica.
Attraverso gli occhi di M. C. Escher riusciamo a scorgere la perfezione matematica e geometrica della natura che spesso ci appare caotica ma che invece dentro di sè racchiude rigore e bellezza.

mostra escher a roma - relatività

Escher – Relatività

mostra escher a roma chiostro del bramante

Escher – Sfera riflettente e Casa di Scale

Mostra Escher a Roma

Chiostro del Bramante
Dal 20 settembre 2014 al 22 febbraio 2015

Lascia il tuo commento