Food Styling: i consigli dei maestri


Quando si parla di Food Styling e Food Photography è facile giudicare una bella foto: è quella che ti fa venire subito l’acquolina in bocca!

Io adoro fotografare il cibo e sotto Natale il mio desiderio di scattare foto a tutti quei dolci così invitanti, alle deliziose decorazioni e alla tavola delle feste aumenta in modo esponenziale.
Da autodidatta ho letto decine di tutorial e consigli di grandi stylist e fotografi ed ho pensato di condividere con voi alcuni suggerimenti davvero utili che potrete sfruttare per le vostre foto di Natale… ma anche in qualunque altro periodo dell’anno! Ma andiamo per ordine. Ci sono due fasi distinte entrambe importantissime per scattare una bella foto: il Food Styling e la Fotografia vera e propria.

Photo Matt Armendariz

Photo Matt Armendariz – www.mattarmendariz.com

Cominciamo dai consigli sul FOOD STYLING

1 – Quello che si fotografa non si deve necessariamente mangiare!
Il cibo che prepari quindi dovrà essere bello ma non necessariamente buono. In generale i cibi crudi sono più belli e vengono meglio in foto di quelli cotti… pensa alle verdure, turgide e colorate da crude, mollicce e opache dopo cotte!

2 – Fai attenzione alla preparazione: lascia stare tutto quello che non è freschissimo, o perfetto, taglia le verdure in modo regolare e uniforme, usa un coltello affilato per evitare bordi sfilacciati anche su pane, carne, frutta…

3 – Scegli accuratamente gli elementi da utilizzare per la foto, in base alla forma, ai colori, alle trasparenze… facendo molta attenzione che piatti, bicchieri, posate, siano sempre puliti e brillanti, senza macchie o impronte digitali.

4 – Nel tuo food styling componi il set in modo da far risaltare i colori e le forme dei vari cibi, cercando di ottenere sempre un equilibrio sia sul piatto ma anche in elevazione, evitando di schiacciare la composizione.

5 – Tieni sempre a portata di mano alcuni oggetti utili per lo styling del set:
– pinzette (per posizionare piccole decorazioni)
– stuzzicadenti (per tenere le cose in posizione)
– tovagliolini (per pulire eventuali macchie)
– olio di semi (per lucidare)
– decorazioni varie come spezie, aromi, foglioline di basilico, menta, vaniglia, cannella ecc.

Food Styling Marcus Nilsson

Photo Marcus Nilsson – www.marcusnilsson.com

6 – Una buona idea è quella di decorare il piatto usando anche alcuni ingredienti freschi che sono stati utilizzati nella ricetta. Questo renderà la foto più attraente e appetitosa. E non dimenticare di rendere “vivo” il cibo nel piatto. Per esempio il gelato appena sciolto è più invitante di quello appena uscito dal freezer, dei biscotti croccanti possono essere valorizzati se si dispongono ad arte dei pezzetti o delle briciole.

7 – Ma nel Food Styling si possono anche usare alcuni trucchi come per esempio: ungere leggermente la frutta per farla apparire più lucida o “decorarla” con alcune gocce d’acqua oppure usare dei coloranti alimentari per rendere più vivaci i colori di yogurt o creme. Per fotografare un cibo fumante basta mettere nel microonde un batuffolo di cotone imbevuto d’acqua e posizionarlo dietro al piatto. Semplice no?!

8 – Usa l’immaginazione per scattare foto sempre diverse: cambia lo sfondo, usa tovagliette o piatti diversi, prova a usare piatti colorati a contrasto col cibo, allestisci il set in modo creativo ma tenendo sempre presente qual è il soggetto e facendo attenzione a non inserire troppi elementi di disturbo.

food styling What Katie Ate

Photo What Katie Ate – www.whatkatieate.com

E dopo i consigli sul Food Styling passiamo ora ai consigli sulla FOOD PHOTOGRAPHY

Questa è solo una sintesi dei suggerimenti letti nei tutorial di grandi fotografi che ho trovato in rete, cercando di imparare a fare foto sempre migliori! Il cibo infatti è un soggetto piuttosto esigente e se ripreso male può risultare davvero orribile o quantomeno poco invitante.
Quindi scopriamo insieme i trucchi migliori da usare nella Food Photography!

1 – La luce è fondamentale per un bello scatto.
L’ideale sarebbe avere sempre una bella luce ambiente naturale uniformemente diffusa sia per evitare riflessi sul cibo sia per evitare ombre troppo dure. Le luci artificiali invece hanno di solito una dominante blu o gialla e se usate male possono conferire al cibo un colore orribile, tutt’altro che appetitoso! Ricordati sempre di non usare fonti di luci diverse perchè avendo temperature colore diverse, renderanno impossibile ogni ritocco in postproduzione.

2 – Sii veloce a scattare perchè il cibo si deteriora in fretta: le verdure appassiscono, i cibi cotti si freddano, si seccano e cambiano colore, creme e gelati si sciolgono… un disastro. Se devi preparare il set e le luci magari fai tutto con un piatto di prova e poi, solo quando tutto è a posto, posiziona il cibo da fotografare e scatta!

3 – Fai attenzione non solo alla composizione del piatto ma anche a quello che c’è intorno. Lo sfondo deve essere ordinato, senza elementi confusi o che possano distrarre dal soggetto ma allo stesso tempo può essere utile usare degli elementi che bilancino la composizione.
Usare un diaframma molto aperto è indispensabile a sfuocare lo sfondo dando più rilievo al soggetto centrale.

consigli food styling

Photo What Katie Ate – www.whatkatieate.com

4 – Scatta tanto!! Anche per esperienza è meglio scattare moltissime foto e poi scartarle piuttosto che avere pochi scatti e accorgersi che non c’è niente di buono. Prova sempre diverse inquadrature e diverse angolazioni cercando di far risaltare al meglio la composizione e facendo sempre attenzione allo sfondo e alle ombre che si creano a seconda della posizione della luce. In generale scattare da vicino è meglio perchè non solo si evita il problema dello sfondo ma è possibile rendere più vivo il cibo, la sua consistenza, la sua texture.

5 – Può essere utile scattare usando un cavalletto in modo da poter sfruttare al meglio la luce naturale e per avere la possibilità di migliorare il set scatto dopo scatto. Riguardando la foto appena scattata infatti, sarà possibile sistemare quegli elementi che non ci convincono o modificare la composizione senza perdere l’inquadratura.

6 – Il bianco è fondamentale! Cerca sempre di inserire un elemento bianco nella tua composizione, ti aiuterà in postproduzione. In postproduzione parti dal settaggio del bianco e una volta impostato quello, controlla curve e livelli giocando con i contrasti per enfatizzare i colori la texture del cibo.

Photo Mittongtare Studio food photography and styling

Photo Mittongtare Studio – www.mittongtarestudio.com

William Smith food styling and food photography

Photo William Smith – www.wsfoodstyle.com

Photo Griottes food styling

Photo Griottes – www.griottes.fr

E tu hai qualche consiglio o usi qualche trucco che vuoi condividere? Lascia un commento!