Jee Young Lee tra realtà e fantasia

Jee Young Lee

Le immagini di Jee Young Lee ricreano nella realtà sogni, fiabe e fantasie.

Le fotografie di Jee Young Lee rappresentano mondi fantastici e immaginari e sebbene possano indurre a pensare che sono frutto di una manipolazione digitale in realtà non è affatto così! Il processo creativo attraverso cui l’artista coreana realizza le sue fotografie è tutt’altro che banale.
Nel suo studio di 3 metri per 6 la fotografa coreana materializza le sue visioni costruendo fisicamente pezzo per pezzo il mondo immaginario frutto della sua fantasia.
Ispirandosi a volte alle fiabe e ai racconti della tradizione coreana, a volte ai simboli classici dell’Asia come i fiori di loto, a volte alle sue fantasie personali e ai suoi sogni,  Jee Young Lee lavora con elementi di carta, PVC, ghiaccio secco,  per creare i suoi mondi fantastici.

jeeyoung-lee-the-little-match-girl

jeeyoung-lee-last-supper

Questa fase di preparazione può durare settimane e a volte mesi, e con pazienza, minuzia e cura di ogni particolare e dettaglio, Jee Young Lee lavora in modo tale da rendere tutto perfetto ed evitare la successiva fase di postproduzione.
Niente Photoshop quindi!!
Gli scatti di Jee Young Lee colgono semplicemente la realtà, una realtà concreta seppur scaturita dalla sua immaginazione ed è per questo che l’artista si fotografa sempre presente al centro della scena.

jeeyoung-lee-gamer

La giovane coreana laureatasi alla Hongik University di Seoul lavora al suo progetto fotografico dal 2007 ed è ormai considerata una delle artiste emergenti più promettenti.
Ha già esposto oltre che in Corea, anche a Tokyo e a New York e  si è appena conclusa a Parigi la sua prima mostra Europea “Stage of Mind: Scènes d’Esprit“.

jeeyoung-lee-2

Il making-of di “My Chemical Romance”

jeeyoung-lee-nightscape

stage-of-mind

jeeyoung-lee-treasure-hunt

jeeyoung-lee-moonson-season

jeeyoung-lee-maiden-voyage

jeeyoung-lee