Nudi artistici vestiti di luce del fotografo francese Dani Olivier

Nudi artistici vestiti di luce di Dani Oliver

Il fotografo Dani Olivier realizza i suoi nudi artistici sul filo dell’astrazione, sperimentando con luci, pattern e colori

Di fronte alle fotografie di Dani Olivier viene da chiedersi se in questi lavori Photoshop e più in generale la post produzione digitale non facciano da padrone. In realtà non è così, anzi!
Il fotografo francese (classe 1969), ha iniziato il suo particolare processo di studio sui nudi nel 2007 e lo ha perfezionato fino a ottenere le opere che vediamo oggi. Il risultato è una serie di nudi artistici sorprendenti:

“Il corpo femminile è bellissimo, per questo voglio omaggiarlo producendo immagini altrettanto belle. Il corpo di una donna è eterno. Per centinaia di anni ha avuto le stesse curve, la stessa forma, lo stesso ritmo. È sempre da ammirare. Ho sviluppato la mia tecnica assieme alle modelle circa dieci anni fa e da allora ho continuato ad affinarla sempre più. Sapevo che potevano nascere moltissime possibilità sperimentando con luci e design”.

Così, Olivier è riuscito a vestire le sue modelle di sola luce, creando Womens of Light, nudi artistici che si evolvono in nudi astratti grazie alle soluzioni innovative create da pattern di luci e movimenti studiati ad hoc.

Proiezioni di luci colorate su corpi in movimento: ecco i nudi artistici di Dani Olivier

Olivier mette in posa le modelle – predilige lavorare con delle danzatrici, per ricercare sempre dei movimenti nuovi e non delle semplici pose da copertina – su fondali completamente neri e proietta sui loro corpi luci, ombre e figure astratte e geometriche grazie al mapping, una tecnologia multimediale che permette di proiettare luci o video sulle superfici, in modo da ottenere un effetto artistico.
L’effetto finale è un affascinante, complesso e surreale incontro tra pelle e pattern di luci talmente straordinario da sembrare il risultato di un ritocco digitale, ma così non è: tutto il processo di creazione dell’opera avviene infatti durante lo shooting. Ogni proiezione segue perfettamente le linee e le curve dei corpi delle modelle, trasformando istantaneamente le immagini in sensualissime e ipnotizzanti opere d’arte.
Guest Post by Stampaprint

• LEGGI ANCHE: Sølve Sundsbø le mille facce della bellezza

Lascia il tuo commento