Hand Painting di Paolo Troilo, emozioni in bianco e nero

Paolo Troilo pittura con le dita

Dipinte con le dita, le tele di Paolo Troilo sono opere di grande impatto emotivo che comunicano urgenza, potenza ed energia sul punto di esplodere

Nato a Taranto nel 1972 Paolo Troilo è un artista autodidatta con la passione dell’arte fin da bambino.
Ha frequentato l’Istituto d’Arte, poi l’Istituto Europeo di Design a Roma e infine la facoltà di Architettura a Firenze. Dopo aver lavorato alcuni anni Milano come Art Director Senior per la Saatchi&Saatchi, nel 2005 ha intrapreso la sua nuova carriera di pittore iniziando a dipingere con le dita.

paolo-troilo-pittore

Paolo Troilo ritrae sempre se stesso. I protagonisti dei suoi dipinti sono il suo riflesso sulla tela ma anche un simbolo dell’essere umano. Corpi nudi che si contorcono e si agitano, anime laceratate che lottano alla ricerca della propria identità. Astratti dal contesto e dipinti in uno spazio vuoto, questi cloni dell’artista sono soli con se stessi.  E sulla tela esplode un mondo interiore fatto di emozioni e pulsioni ancestrali, disperazione e riscatto, un grido che parte dal profondo dell’anima e vuole scuotere il mondo.

La forte fisicità di questi autoritratti introspettivi deriva anche dal gesto stesso della sua pittura proprio perchè Paolo Troilo dipinge con le dita. Abbandonando gli strumenti classici della pittura, usa le dita come pennelli, immergendole nei suoi barattoli di colori acrilici nero e avorio, stendendo il colore sulla tela fino a ottenere un intenso effetto materico.
Una scelta stilistica ben precisa non solo quella dell’hand painting ma anche quella di lavorare solo in monocromia, con forti contrasti o scale di grigio:

“Per me i colori sono un’illusione, sono ingannevoli, traditori. Il bianco e nero sono porte aperte.
Ho scelto di eliminare i colori perchè non raccontassero le loro storie. E ho rimosso pure l’ambiente attorno, gli oggetti, gli abiti. Voglio dipingere in modo diretto, senza interferenze.”

Basandosi su scatti fotografici preparatori per la composizione, l’artista usa solo le mani per realizzare i suoi dipinti, concludendo l’opera con una fase di action painting in cui schizza le sue tele cercando di sfuggire alle regole della pittura figurativa.

“La pittura figurativa è schiava dell’ordine naturale. Io ho bisogno di un gesto caotico, ecco il perchè degli schizzi. “

paolo-troilo-pittura-esplosiva-con-le-dita

Non si può rimanere indifferenti di fronte ai quadri di questo artista. Ogni volta Paolo Troilo si rinnova mantenendo fede a se stesso e continuando a emozionare con le sue grandi tele: “Bandiere” dove le bandiere sono uomini o “Pugni“, con mani serrate che possono a volte intimorire, altre volte incitare o custodire saggezza e verità. O ancora la serie “Rannicchiati” che ritrae corpi maschili ripiegati su se stessi, concentrati nel loro mondo interiore e pronti a esplodere o “Guerra e Pace” dove esplora il concetto degli opposti e la ricerca di un fragile equilibro.
Paolo Troilo è un artista italiano ormai noto e apprezzato in tutto il mondo e ha esposto nelle più celebri gallerie d’arte da Tel Aviv a San Francisco, da Istanbul a Singapore a Barcellona… non ci resta che aspettare i suoi prossimi lavori!

Hand Painting di Paolo Troilo, l’artista che dipinge con le dita

Paolo Troilo - Bandiere

Paolo Troilo – Bandiere

Paolo Troilo pittore e la nuova pubblicità Nespresso

Una curiosità: Forse avrete riconosciuto l’artista Paolo Troilo nel nuovo spot della Nespresso. E’ infatti uno dei 5 nuovi testimonial per la campagna pubblicitaria in onda da settembre, pensata esclusivamente per il mercato italiano.

Paolo Troilo - Pugni

Paolo Troilo – Pugni

Paolo Troilo - Rannicchiati hand painting

Paolo Troilo – Rannicchiati

Paolo Troilo - Guerra e Pace

Paolo Troilo – Guerra e Pace

Paolo Troilo - No Fly Zone - dipinto con le dita

Paolo Troilo – No Fly Zone – Acrilico su tela dipinto con le dita, 2016

Paolo Troilo - Dipinto Trasportabile

Dipinto Trasportabile, acrilico su legno, 2014

Lascia il tuo commento