Giù la maschera! La pittura erotica di Gerda Wegener

pittura erotica gerda wegener

Scopriamo la sorprendente pittura erotica tutta al femminile di Gerda Wegener, moglie del primo transessuale a sottoporsi al cambio di sesso nel 1930

La figura di Gerda Wegener e la riscoperta della sua pittura erotica sono dovute al film del 2015 The Danish Girl diretto da Tom Hooper, la vera storia del pittore danese transessuale Einar Wegener, poi diventato Lili Elbe.
Il film interpretato da Eddie Redmayne e Alicia Vikander narra una storia vera ma si concentra solo sul protagonista Einar omettendo diversi particolari interessanti sulla vita di Gerda.

Gerda Wegener (1886 – 1940), sebbene meno nota del marito pittore, era anch’essa un’illustratrice e pittrice formatasi all’Accademia di Belle Arti di Copenhagen. Divenne famosa principalmente per i ritratti fatti a Einar Wegener nei panni della sensuale Lili Elbe con gli occhi bistrati e il caschetto alla moda.
In realtà Gerda pur essendo sposata, ebbe numerose amanti donne e gran parte della sua produzione artistica era una pittura erotica tutta al femminile.

gerda wegener pittura erotica

Gerda Wegener “The Carnival” c. 1925

Gerda Wegener pittrice e illustratrice

Trasferitasi col marito da Copenhagen a Parigi, dove trascorse gran parte della sua vita dal 1912 in poi, Gerda Wegener lavorava come illustratrice realizzando libri illustrati e bellissime copertine in stile Art Deco per tante riviste dell’epoca Vogue, La Vie Parisienne, Journal des Dames et des Modes, parallelamente dipingendo e dedicandosi alle sue illustrazioni erotiche.
I quadri di Gerda Wegener erano apprezzatissimi a Parigi perchè rappresentavano affascinanti donne in atteggiamenti sensuali. E il pubblico rimase scioccato nello scoprire che la misteriosa modella protagonista delle sue tele fosse in realtà Lili Elbe, suo marito transessuale. Dopo la morte di Lili nel 1930 (a seguito dell’operazione per il cambio di sesso), Gerda Wegener si risposò e andò in Marocco ma la sua stella era ormai in declino. Dopo altre traversie, l’artista e la sua pittura erotica scomparvero nell’oblio e lei morì povera e sola in Danimarca.

LEGGI ANCHE: Ferdinand Preiss: la modernità dell’Art Deco

pittura erotica gerda wegener

Pittura erotica di Gerda Wegener “Les Délassements d’Eros”, 1925

La pittura erotica di Gerda Wegener

La pittura erotica di Gerda Wegener fu riscoperta solo 40 anni dopo la sua morte quando, nel 1984, alcuni dei suoi acquerelli furono ritrovati in un negozio di robivecchi a Copenhagen. Illustrazioni decisamente audaci e provocanti se consideriamo l’epoca (stiamo parlando dell’inizio del ‘900) da cui traspare un intenso desiderio sessuale ma senza alcuna volgarità. Travestimenti carnevaleschi e crinoline svolazzanti, amori saffici, personaggi di farse amorose si abbandonano alla passione e lasciano cadere la maschera dietro cui si celano; quella stessa maschera nera che si trova in tutte le illustrazioni di Gerda e che può essere considerata la “firma” dell’artista.
Una pittura erotica divertita e senza pudori a tema prevalentemente lesbico… il fatto che suo marito fosse una donna c’entra sicuramente qualcosa!

LEGGI ANCHE: Kama Sutra Alphabeth di Malika Favre

gerda wegener illustrazioni e pittura erotica

Pittura erotica di Gerda Wegener “Les Délassements d’Eros”, 1925

pittura erotica di gerda wegener

gerda wegener pittura erotica femminile

Lascia il tuo commento