La pubblicità cerca l’arte per farsi bella

pubblicità cadillac escalade

La pubblicità cerca l’arte per farsi bella ma il rischio è che l’arte rubi la scena al prodotto…

Autumn De Wilde è una fotografa e regista famosa soprattutto per i suoi scatti dedicati alle star dell’indie rock e per i suoi video musicali: da Beck ai Death Cab for Cutie, dai Nada Surf agli Yeah Yeah Yeah’s, Fiona Apple, The White Stripes, Elliott Smith, Norah Jones, Wilco e tanti altri. Pur essendo autodidatta e avendo imparato tutto dal padre fotografo, il suo talento è sempre più richiesto sia dall’industria cinematografica sia, ultimamente dal mondo della pubblicità. Uno dei suoi ultimi lavori infatti riguarda la campagna pubblicitaria per l’ultima automobile nata in casa Cadillac, la Escalade 2015.

autumn de wilde pubblicità cadillac escalade

Per questa campagna pubblicitaria la fotografa statunitense ha pensato di ambientare il nuovissimo SUV in un contesto quasi astratto e surreale installando due prismi di plexiglass in un’arida prateria californiana.
Autumn De Wilde ha dichiarato di essere sempre stata attratta dagli specchi, da prismi e da cristalli colorati proprio per il modo in cui interagiscono con la luce.
Le due piccole casette infatti, con le loro pareti a specchio in colori fluo, gettano riflessi innaturali e cangianti a seconda delle condizioni di luce del giorno e creano un’ambientazione davvero particolare che si discosta totalmente dal tipo di immagini abitualmente usate nel campo automobilistico. Lo scopo è quello di evidenziare “la sofisticazione, il lusso e la natura iconica della Escalade“.
Il problema semmai è che questi bellissimi prismi astratti e colorati sono un irresistibile polo d’attrazione per lo sguardo, col risultato (non voluto) di distogliere l’attenzione e rubare la scena alla macchina!!
Chi l’avrebbe mai detto?!

autumn de wilde cadillac pubblicità

pubblicità cadillac autumn de wilde

pubblicità escalade autumn de wilde

Lascia il tuo commento