Trompe l’oeil urbani che vivacizzano la città


L’artista francese Patrick Commecy insieme al suo affiatato team di pittori, trasforma anonime facciate in scene divertenti e colorate per vivacizzando con i suoi trompe l’oeil urbani, angoli di città grigi e insignificanti.

Patrick Commecy e la sua agenzia A-Fresco sono ormai famosi per i loro originalissimi murales in grande scala e spesso invitati a realizzare trompe l’oeil site-specific, da aziende private o istituzioni che desiderano “rinnovare” l’aspetto dei loro edifici in modo assolutamente originale e stupefacente.
Il Cinéma Le Vallois, nella cittadina francese di Levallois per esempio, è un grande multisala per il quale Patrick Commecy ha realizzato due diverse facciate, “Le café des acteurs” di ben 280mq di superficie, e una seconda più piccola di 80mq in cui sono rappresentati gli attori e le attrici più famosi del cinema francese: Jean Reno, Audrey Tautou, Catherine Deneuve,  Gérard Depardieu, Marion Cotillard, Jean Dujardin e tanti altri…

trompe l’oeil cafe des acteur

cafe des acteur trompe l’oeil

Molto spesso infatti Patrick Commecy si diverte a inserire nei suoi trompe l’oeil urbani, personaggi reali e celebrità del presente o del passato legati alla cultura o alla storia francese. Ma è davvero notevole anche il murales di ben 300mq realizzato per il giardino della Scuola Primaria Françoise Dolto il cui muro perimetrale è diventato un bellissimo parco naturalistico con serre in stile Gustave Eiffel, una rigogliosa flora tropicale e animali esotici di tutti i tipi.

trompe l’oeil urbani di patrick commecy

trompe l’oeil urbani

Pur lavorando su grandi dimensioni, Patrick Commecy e il suo team, con grandissima abilità tecnica e un uso perfetto di prospettiva, luci ed ombre, riescono a rendere perfetto il realismo di queste pitture murali che sorprendentemente ingannano l’occhio facendo sparire la realtà e presentandoci l’illusione di un caleidoscopio di personaggi e situazioni vivaci che ci lasciano a bocca aperta.

murales e trompe l’oeil urbani

murales e trompe l’oeil urbani di patrick commecy