La nuova Barbie curvy: da sogno a realta’

nuova barbie curvy 2016

A partire da marzo la Barbie curvy non avrà più la classica silhouette 90-60-90 ma avrà forme più umane, una scelta voluta dalla Mattel con l’obiettivo di rappresentare in modo più realistico l’universo femminile

Una vera evoluzione/rivoluzione in casa Mattel, la Barbie si fa in quattro: oltre alla Barbie originale, a partire da Marzo, la bambola più venduta al mondo sarà disponibile in 3 nuove taglie: Barbie Curvy, Barbie Petite e Barbie Tall. Per dirla in parole povere, una Barbie cicciottella, una bassina e una spilungona.
Diverse nelle forme ma tutte bellissime e perfette, si presenteranno con 7 tonalità di carnagione, 22 colori degli occhi e 24 pettinature, così che le combinazioni in cui le donne potranno riconoscersi più facilmente, saranno davvero tantissime. #TheDollEvolves

evoluzione barbie curvy

Riteniamo di avere nei confronti delle bambine e dei genitori la responsabilità di riflettere un’ideale di bellezza più ampio

ha detto Evelyn Mazzocco, a capo del marchio Barbie.
Ma siamo davvero sicuri che una bambola debba essere investita della responsabilità di incarnare un modello estetico?
La Barbie è stata spesso accusata di proporre un modello sbagliato del fisico femminile e di essere un ideale di bellezza irraggiungibile tanto da portare le ragazzine alla bulimia, all’anoressia o peggio, a modificazioni corporali di chirurgia estetica pur di assomigliarle.
Ma è davvero così? E siamo sicuri di risolvere il problema proponendo bambole che imitano la realtà?
Una bambola ovvero un gioco, dovrebbe far sognare, essere per sua stessa natura qualcosa di ideale, di irraggiungibile, di irreale. E’ davvero giusto togliere alle bambine il gusto di sognare e riportarle alla cruda realtà facendole vedere che persino le bambole hanno problemi di peso?
Per la serie “perdete ogni speranza“… se non ce la fa la Barbie Curvy a restare in forma, figuratevi voi!
Fra l’altro, se vogliamo dirla tutta non è affatto vero che la Barbie abbandona le sue forme perfette tanto criticate perchè, affianco alla Barbie Petite e alla Barbie Curvy, c’è anche la spilungona magra e slanciata, la classica modella anoressica insomma, lo stereotipo tanto odiato che prima non c’era… ma ora si!!
E perchè lo stesso discorso non si fa anche per i maschietti? I modelli maschili dei Supereroi, belli, forti, pieni di muscoli e con i superpoteri sono forse realistici? Dobbiamo aspettarci in futuro un Batman con il doppio mento, un Superman con la pancetta o un Thor con i piedi piatti, per andare incontro al modello dell’uomo medio?

evolution barbie curvy petite tall

Comunque le nuove Barbie sono tutte bellissime, una più bella dell’altra: capelli stupendi, abiti all’ultima moda, accessori di tendenza, scarpe da far impallidire Carrie Bradshaw… questo si che è realismo, eh! Sarò maliziosa ma non mi dite che tutta questa varietà è per venire incontro ai molteplici modelli femminili, l’evoluzione della Barbie è solo una gigantesca operazione di marketing, un modo per creare e moltiplicare il desiderio.
Perchè una cosa è certa: se io fossi una bambina le vorrei tutte!!!

La Barbie Curvy, una rivoluzione in casa Mattel

nuove barbie curvy tall petite

nuova barbie curvy 2016

barbie curvy tall petite

barbie-originale