Incredibili Collage di Lola Dupre


Niente Photoshop, solo forbici, colla e fotocopiatrice… ecco come nascono gli incredibili collage di Lola Dupre, artista originale e dissacrante ma soprattutto dotata di infinita pazienza!

Qualche giorno fa vi ho parlato dell’artista australiana Justine Khamara che lavora sul tema del ritratto trasformando le immagini in collage e sculture tridimensionali. Alcune analogie nello stile e nella metodologia di lavoro si possono riscontrare anche nelle opere di Lola Dupre.

Lola Dupre è un’artista originaria di Galway (Irlanda) e anche lei predilige il collage come mezzo di espressione. Con l’uso di sola carta, forbici e colla, senza l’uso di mezzi diglitali o di Photoshop, si concentra in particolare sul tema del viso o del corpo umano, trasformandolo e distorcendolo e  impiegando fino a 20/30 ore per realizzare ciascuna immagine.

incredibili collage di lola dupre

I suoi collage sono particolarissimi, spesso rappresentano “esplosioni” di personaggi famosi o celebrità o comunque deformazioni di vario tipo ottenute attraverso la moltiplicazione delle parti. Infatti utilizzando numerose stampe della stessa immagine in dimensioni diverse, Lola Dupre riesce ad ottenere un risultato surreale, grottesco, freaky e, diciamoci la verità, in molti casi volutamente brutto!
L’artista irlandese infatti parlando del suo lavoro dichiara di aver individuato la sua chiave espressiva attraverso la deformazione o l’alterazione della bellezza, che rendono più particolari e interessanti i suoi soggetti.
I collage di Lola Dupre sono molto apprezzati e richiesti e, oltre a numerose mostre e esposizioni in tutto il mondo, sono stati utilizzati da diversi brand e progetti editoriali, da Nike al New York Magazine, a Flair Magazine Italia.

incredibili collage di lola dupre exploding kate moss

incredibili collage di lola dupre robert oppenheimer

incredibili collage di lola dupre

  • […] il tempo. Sono tanti gli artisti che hanno adottato la tecnica del collage, come Justine Khamara o Lola Dupre ma grazie ai collage di Damien Blottiere, anche la fotografia di moda ora si è avvicinata […]