L’incredibile puntinismo contemporaneo di Bradley Hart

Georges Seurat Revisited - Il puntinismo contemporaneo di Bradley Hart

L’artista Bradley Hart ha inventato una nuova versione del puntinismo contemporaneo, utilizzando il pluriball per i suoi quadri invece della tela!

Avreste mai immaginato che il pluriball potesse diventare un’opera d’arte?
Si, sto parlando proprio di quei fogli di plastica per imballaggio, fatti da migliaia di bolle piene d’aria così divertenti da scoppiare. L’artista canadese Bradley Hart usa proprio il pluriball (o millebolle o bubble wrap, chiamatelo come volete) al posto della tela per dipingere i suoi quadri.

Il puntinismo contemporaneo inventato da Bradley Hart consiste nell’iniettare vernice colorata nelle bolle del pluriball e imita la tecnica divisionista di creare immagini attraverso l’accostamento di piccoli punti di colori contrastanti.
Lo spettatore, osservando il quadro da lontano, fonde nella sua mentre i singoli punti colorati permettendo alla composizione di emergere formalmente. Attraverso l’uso innovativo del pluriball, l’artista unisce il puntinismo del XIX secolo e l’idea della matrice di pixel digitali, reinterpretando i dipinti classici e trasformandoli in arte contemporanea.

Le singole bolle del foglio di plastica rimandano ai punti di colore ma anche ai pixel delle immagini digitali, riecheggiando vari movimenti della storia dell’arte e di altri media, tra cui puntinismo, serigrafia, TV e monitor LCD. Nel mondo di oggi le persone non stampano le loro foto per un album. I loro album sono su Facebook, Flickr e Instagram, combinazioni digitali di 1 e 0. Il processo di iniezione di vernice nelle bolle di plastica fa direttamente riferimento al mondo dei pixel (e a quegli 1 e 0) ma allo stesso tempo si rifà ai tempi della pittura di ritratti di famiglia, quando l’album personale di “foto” consisteva in dipinti appesi alle sue pareti.
Artist Statement

The Masters interpreted

Fra le sue opere col pluriball ci sono i ritratti di personaggi famosi e celebrities ma soprattutto le rielaborazioni di quadri dei maestri della pittura. Primo fra tutti, ovviamente, il pittore francese Georges Seurat, padre e inventore del puntinismo, ma anche Matisse, Van Gogh, Vermeer, Magritte, Monet, Leonardo e Raffaello.

La tecnica a puntini è l’elemento essenziale della pittura di Seurat, mediante la quale si raggiunge la mescolanza ottica dei colori: Seurat non chiamò puntinismo ma «cromo-luminarismo» o «divisionismo» la sua concezione tecnico-artistica che tuttavia verrà definita da lì a poco, nel 1886, dal critico Félix Fénéon, con il nome di «neoimpressionismo», per sottolineare la differenza tra l’Impressionismo originario, «romantico», e il nuovo Impressionismo «scientifico». Così come l’avvento della tecnica fotografica aveva dato precisione alla riproduzione delle figure e delle cose, anche la pittura doveva presentarsi come tecnica di precisione, sulla base delle proposizioni della scienza.
Georges Seurat su Wikipedia

"Una domenica pomeriggio sull'isola della Grande-Jatte" puntinismo contemporaneo di Bradley Hart

Bradley Hart “Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte” pittura su pluriball

Un puntinismo contemporaneo mix di manualità e tecnologia

Il processo di realizzazione di ogni quadro è piuttosto lungo e laborioso. Ancor prima di mettere mano alla sua “tela”, Bradley Hart impiega fino a 5 giorni solo per riempire le circa 2.000 siringhe con i colori acrilici che dovrà iniettare manualmente nel pluriball. La disposizione dei colori in ciascuna bolla invece è definita da un algoritmo segreto appositamente sviluppato al computer. Per completare un’opera l’artista impiega fino a 3/4 settimane.

La cosa divertente è che con questa originale tecnica, per ciascun quadro risulteranno un fronte e un retro completamente diversi. Il fronte è l’immagine che appare guardando il pluriball riempito di colori. Il retro è la parte in cui il colore scola e sgocciola dalle bolle, creando una copia alternativa dell’opera, decisamente più imprevedibile ed espressiva.

• LEGGI ANCHE: Christian Faur, pastelli a cera e illusioni ottiche

Bradley Hart - Ritratto di Van Gogh, puntinismo contemporaneo

Ritratto di Van Gogh – Fronte e retro a confronto

Bradley Hart pittura bubblewrap, puntinismo contemporaneo

American Gothic Revisited – Pittura su bubblewrap di Bradley Hart

Bradley Hart puntinismo contemporaneo pittura su pluriball

La bellissima Marilyn – Puntinismo contemporaneo fatto con la pittura su pluriball

Bradley Hart Ballwrap Painting, puntinismo contemporaneo

La ragazza con l’orecchino di perla – Pittura su Pluriball di Bradley Hart

Lascia il tuo commento con Facebook o Wordpress