Carte da parati d’artista con Wallpepper


Le carte da parati diventano un’enorme tela a disposizione degli artisti per dare libero sfogo alla loro creatività grazie al progetto Fine Art Walldress di Wallpepper che porta l’arte sulle pareti delle nostre case

L’arte è da sempre un aspetto essenziale della nostra vita e del nostro spirito. E le pareti, in questo senso, hanno sempre rappresentato una tela di dimensioni infinite, sulla quale dar sfogo alla visione del mondo. Un mezzo comunicativo che viene spesso sottovalutato ma che ha in realtà un potenziale notevole: soprattutto quando le carte da parati non sono più solo un banale motivo decorativo per spezzare la noia, ma un modo per veicolare vera e propria arte. Come accade con il progetto Fine Art Walldress di Wallpepper.

carte da parati d'artista wallpepper

Wallpepper: carte da parati d’artista

Sono anni ormai che la carta da parati ha fatto un salto di qualità, diventando un elemento indispensabile dell’interior design, uno strumento per valorizzare gli ambienti rivestendone al meglio le pareti. L’arte del wall covering è stata portata ai massimi livelli da Wallpepper, un’azienda che realizza carte da parati di eccezionale qualità, eco-sostenibili e… al servizio degli artisti.
Sulle sue superfici, infatti, trovano spazio autentiche opere d’arte realizzate da artisti famosi o emergenti che possono utilizzare le pareti come una tela senza limiti, infrangendo gli spazi normalmente delimitati dalle cornici. Espandendosi per tutta la parete, l’arte diventa totale, in grado di comunicare sensazioni che vanno ben al di là di una comune tela appesa in soggiorno. Riproduzioni di opere d’arte grafiche o fotografiche di artisti come l’illustratore Guido Scarabottolo, Alessandra Scandella con i suoi acquerelli o Guido Crepax con la sua Valentina ma anche le suggestive immagini naturalistiche del fotografo Martino Frova e gli inconfondibili mosaici di Polaroid di Maurizio Galimberti. La varietà delle carte da parati Wallpepper non delude mai, anzi stupisce sempre con la sua gamma di colori e di novità.

carte da parati di maurizio galimberti

Fine Art Walldress al FuoriSalone di Milano

Anche quest’anno, la Wallpepper occuperà un importantissimo spazio al FuoriSalone di Milano, permettendo ad alcuni artisti di esporre le proprie opere trasferite sulla nota carta da parati. Si tratta di un modo nuovo di promuovere l’arte, che diventa realmente ‘pop‘ una volta trasferita sulla carta da parati e resa accessibile a tutti. Ed è questo lo scopo della mostra Fine Art Walldress che, in passato, ha già avuto modo di ospitare artisti del calibro di Alessandra Scardella, Saverio Lombardi Vallauri e Claudio Monini, lo sciamano dell’arte italiana. E ora che siamo in piena Primavera, le nuove collezioni della Wallpepper promettono autentiche esplosioni di texture.

L’arte al servizio delle vostre pareti

Le carte da parati Wallpepper hanno inoltre un’importante caratteristica: sono accessibili a tutti perchè non costano certo come un quadro di Picasso! Ma per approfittare della possibilità di valorizzare gli ambienti della casa, è necessario preparare le pareti che andranno rivestite rimuovendo la polvere e tutte le imperfezioni del gesso, per evitare che la carta da parati possa creare dei vuoti al di sotto della tela e dunque rovinarsi. Sarebbe un peccato enorme. Il nostro consiglio è di lasciare il lavoro ai professionisti, ma senza spendere un capitale: sul web ci sono portali specializzati come Fazland.com, su cui richiedere almeno 3 preventivi per un imbianchino specializzato direttamente nella vostra città.

carte da parati d'artista guido scarabottolo

carte da parati d'artista guido crepax

carte da parati d'artista martino frova