Pittura astratta in movimento, le rotazioni di Callen Schaub

Callen Schaub pittura astratta in movimento

Utilizzando i pezzi di una vecchia bici per ruotare la tela, Callen Schaub ha inventato una pittura astratta in movimento e realizza effetti imprevedibili

L’artista di Toronto Callen Schaub ha inventato un nuovo e personalissimo metodo di dipingere, utilizzando un equipaggiamento progettato e costruito da lui stesso. La modalità con cui crea la sua pittura astratta è parte integrante – anzi il fulcro – della sua espressione artistica.

Figlio d’arte – la mamma è una pittrice – e laureato alla OCAD University (Ontario College of Art and Design), Callen Schaub ha gestito per quattro anni una galleria d’arte prima di decidersi a fare l’artista a tempo pieno. Anche grazie alla sua esperienza come gallerista ha imparato molto su come valorizzarsi e muoversi nel mondo dell’arte.

Callen Schaub pittura astratta rotante

Callen Schaub pittura astratta rotante

L’artista cerca il contatto diretto con il pubblico e si cimenta spesso in performance di live painting mostrando dal vivo il suo processo creativo – con tanto di attrezzature in movimento e schizzi di vernice. Un processo molto originale e divertente che il pubblico sembra apprezzare, condividendo foto e video sui social. Anche per questo Callen Schaub ha un enorme successo come artista sul web, in particolare su Instagram. Le persone infatti, nonostante tutta la tecnologia in cui siamo immersi, amano il fatto che le sue opere siano fatte a mano sul momento, proprio lì, davanti ai loro smartphone!

Rotazioni e oscillazioni nella pittura astratta

Lo stesso Callen Schaub spiega la sua originale tecnica in un’intervista:

“Le mie opere sono dipinti astratti rotanti. Sono fatti con colori acrilici. Utilizzo diversi strumenti innovativi che ho realizzato io stesso – in particolare la mia macchina rotante che è una bicicletta che ho cannibalizzato. Io giro la manovella e la catena fa ruotare quella che sarebbe la ruota, ma che invece è la tela, e la tela gira su se stessa.”

E poi viene la fase più delicata, l’applicazione del colore:

“Quando lo sto spiegando alle persone per la prima volta, dico semplicemente ‘ci verso sopra la vernice’ ma lo faccio ormai da nove anni, quindi in realtà c’è molto controllo nel modo in cui applico la vernice sulla tela. Ho anche sviluppato un pendolo oscillante. È come un trapezio per dipingere che ondeggia sopra la superficie orizzontale della tela rotante. L’immagine che si viene a creare è in funzione del movimento centrifugo della tela e dell’oscillazione del pendolo e prende forma attraverso il colore.”

Sebbene ci siano diversi pittori che lavorano facendo ruotare la tela, Callen Schaub è l’unico che ha aggiunto alla rotazione anche l’oscillazione della vaschetta con i colori. E qui sta la sua originalità. Ultimamente – proprio in considerazione del movimento di rotazione della tela – l’artista ha deciso di passare dalla forma rettangolare alla forma circolare che vediamo nelle sue ultime opere, sicuramente più consona a questa tecnica creativa.

• LEGGI ANCHE: C’è dell’arte in Danimarca: la pittura astratta di Casper Eliasen

Callen Schaub pittura astratta in rotazione

Callen Schaub crea la sua pittura astratta giocando con rotazioni e oscillazioni

Callen Schaub pittura astratta rotante

Callen Schaub dipinto astratto con colori acrilici su tela su pannello e finitura in resina

Lascia il tuo commento con Facebook o Wordpress